Corporate Goth 1

Corporate Goth 1

Black shirt
maruione.jp

Beyond Skin vegan shoes
$105 – beyondskin.co.uk

Beauty product
lushusa.com

Match drinkware
didriks.com

 

Le professoresse rassicuravano i genitori: 

“E’ solo una fase, passerà”…

“Col tempo…. con il tempo passerà!”…

….

Cosa succede se la fase non è passata, anzi andando avanti negli anni, è aumentata, inglobando anche altri aspetti della vita quotidiana, dall’arredamento della  casa ai complementi d’arredo, ai copridivani, all’acquisto di piatti, tovaglie, bicchieri e posate?

Anche quando tutti gli amici hanno cambiato il proprio stile, ti dicono non abbiamo più l’età per queste cose, ma tu non ce la fai proprio a cambiare, a dispetto di tutto e tutti?

Significa che siete arrivati al capitolo:

“Piccoli Goth Crescono”

Si tratta di una fase abbastanza delicata perchè fin quando si è “giovani”, a scuola, all’università, fino a un certo punto, il modo di vestire è più libero, mentre dopo, un pò con l’avanzare dell’età, un po’ il mondo del lavoro, un pò la famiglia, sembra che diventa tutto molto più complicato di prima, che per quello che mi riguarda, significa ancora più complicato di prima (non che prima fosse facile!).

C’è chi si è perso per strada, chi si sente dark dentro anche se costretto dal lavoro a vestirsi in modo normale, a ciascuno i suoi demoni, non mi soffermerò su questi temi perchè questo è solo un blog che tratta di moda e make – up, di creazioni fai da te, di come fare shopping risparmiando e cose del genere.

Come entra, o sopravvive,  un goth nel mondo del lavoro?

 

Innanzitutto io credo che per ogni abbigliamento ci sia un’età adeguata per qualsiasi stile, infatti trovo ridicole alcune “signore” di una certa età che si ostinano a vestirsi come le figlie o le nipoti, anche se si mantengono bene, (non entro nel merito), si vede sempre e comunque che non sono più delle ragazzine.

Per cui la vedo come una naturale evoluzione del look e, a volte, anche dei propri stessi gusti.

Per quello che mi riguarda, cerco di trovare sempre il migliore dei compromessi in tutte le occasioni, cercando di seguire al meglio lo stile Corporate Goth, con le risorse limitate che ho a disposizione, a volte ci riesco, altre volte no, anche se sono ipercritica e autocritica.

Del resto, la stessa moda “ufficiale” è da un bel po’ che attinge a piene mani a capi considerati tradizionalmente goth, tra pizzi, merletti e smalti neri, per cui rispettare il cosidetto dress code lavorativo sembra essere diventato più facile per me perennemente alla ricerca di compromessi tra lo stile più purista e quello Corporate Goth.

Ancora ricordo il cazziatone che presi perchè portavo lo smalto nero!!!

e avevo appena iniziato uno stage in un posto molto classico, invece ora anche le signore di una certa età, e anche di un certo ruolo professionale, lo sfoggiano tranquillamente.

In questo set di Polyvore, ho immaginato pochi pezzi basici che mi colpivano:

  • una semplice gonna tubino nera, la classica pencil skirt
  • una camicetta vittoriana, (ogni tanto entro nella casa delle bambole delle Gothic Lolita e rubo qualche pezzo!),
  • infine delle scarpe vegan dal tocco vintage ma anche professionale.

Posterò sull’argomento foto e altri pensieri sull’argomento.

Mi farebbe molto piacere sapere se ci sono altre persone che si trovano ad affrontare quotidianamente le stesse scelte.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s